29 January 2013

  • Stipendi ben rapportati al costo della vita
  • Vivibile. Meteo permettendo.
  • Parchi: utilizzabili. Diversi, ben curati e con l'erba verde 12 mesi all'anno;
  • Si lavora anche da queste parti. Ma forse meno e meglio. E con gente meno isterica;
  • E' una citta' che sa essere creativa e intraprendente, con un buon calendario di eventi culturali.

6 comments:

  1. interessante il tuo blog mi piace molto :)
    Michele.

    ReplyDelete
  2. Ciao. Ho intenzione di trasferirmi a Glasgow nei primi mesi del 2014. Desidero esclusivamente provare a realizzarmi come musicista. Saresti così gentile da dirmi quanto di più sai riguardo la musica dal vivo nei pub e nelle disco? Si esibiscono parecchie band? Vengono ben retribuite? Glasgow è ancora piena di busker come una volta? Anche nei periodi lavorativi?

    E soprattutto... tutto sommato... ci vivi bene li? Riesci a considerarla casa tua?

    Ciao e grazie. Davvero un bel blog, molto utile

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Alo',

      Grazie per il commento.
      Glasgow e' una citta' piuttosto "musicale". Da quel che so non e' difficile suonare nei pub locali, che spesso e volentieri mettono a disposizione spazi appositi per chi vuole esibirsi. Locali quali il King Tut's, Nice N Sleazy, Stereo, Mono, The Glad Cafe' hanno musica dal vivo quasi ogni sera. Diverso il discorso che riguarda la retribuzione. Mi viene difficile pensare sia facile guadagnare bene sin dall'inizio. Buskers? Ce ne sono alcuni, spesso in centro. Ma non ho idea quanto possano guadagnare.

      A Glasgow ci vivo da qualche anno. Non la considero il paradiso in terra ma tutto sommato ci sto bene. La considero piuttosto economica, con una buona qualita' della vita e con un discreto mercato del lavoro.

      Delete
  3. Gentilissimo. Ancora due domande. Devo rassegnarmi a pagare il biglietto aereo il triplo rispetto a un volo per l'Inghilterra o sto cercando male io?
    Sto scrivendo dei testi in inglese che verranno registrati prima di partire. L'obiettivo è di promuovere i brani in UK. Non sono proprio a terra con l'inglese ma onde evitare figure di emme sto cercando un revisionatore. Ovviamente con il dovuto corrispettivo. Sai indirizzarmi? Conosci qualcuno? Lo sto chiedendo a chiunque e... perchè no, lo chiedo anche qui. On line ne trovo solo di digitali e automatizzati.
    Ti auguro una felice giornata di piena di SOLE

    ReplyDelete
  4. Volare su Londra e' in genere piu' economico. Sicuro!
    Per le traduzioni potresti chiedere aiuto a qualcuno all'interno dei vari Italian meetup groups. Ce ne sono ovunque all'estero, sono gratuiti e spesso fonte di aiuto.
    Ciao!

    ReplyDelete
  5. Ok lo faccio subito. Grazie ancora!!

    ReplyDelete

Powered by Blogger.