22 March 2014

Un confronto che non esiste. Quello fra due citta' cosi' differenti fra loro, con dimensioni e storie ben diverse.

La pioggia ed il vento contro la nebbia e l'afa, il Clyde contro i Navigli, la cotoletta alla milanese contro il fish&chips. 



Milano conta almeno il doppio degli abitanti di Glasgow, particolare che stravolge il paragone. Permette ai propri abitanti di controllare le previsioni del tempo non piu' di una volta al mese, lusso che i glaswegians non si possono permettere: lo devono fare piu' volte al giorno. Per sapere cosa indossare e per come utilizzare il loro tempo libero.

Il capoluogo lombardo ha piu' storia, con le sue chiese e quel castello. Glasgow non ha quasi nulla di medioevale; ha saputo trasformarsi nell'era vittoriana per poi cadere in disgrazia attorno alla meta' del secolo scorso, riprendendosi solo parzialmente negli ultimi anni.

Glasgow sa essere rozza, sporca e rotta. Milano sofisticata, elegante e intraprendente. Glasgow affianca quartieri ricchi a zone che la poverta' rende ben poco europee. Milano racchiude il suo bello nelle vie del centro, tenendo lontano quel degrado che colpisce quasi esclusivamente le zone periferiche della citta'.

Milano lavora tanto e si lamenta tanto. Glasgow si lamenta poco forse perche' lavora poco. Nonostante la pioggia, il vento, il cielo. Cosi' grigio da mettere in difficolta' Milano, abituata ai colori pastello, alle sue foschie che rendono il blu ed il grigio meno intensi di quanto dovrebbero essere.



Nel capoluogo lombardo i parchi sono pochi. Il loro prato e' di colore giallo, 12 mesi all'anno. A Glasgow il verde regna invece sovrano, curato per essere utilizzato da tutti.

Basterebbe tutto questo per mettere in difficolta' Glasgow e consentire a Milano di vincere a mani basse. Ma un mercato del lavoro relativamente piu' attivo, un costo della vita non esagerato permettono a Glasgow di offrire a molti stranieri quello che hanno cercato invano nel loro Paese di origine. Quegli stessi Paesi che hanno investito nell'istruzione dei propri cittadini per poi farseli scippare dalle citta' con il cielo grigio.


13 comments:

  1. Non vedo cosi bella Milano ma nemmeno ho visto cosi brutta Glasgow da quel poco che ho visto. Anche se ci sono stata solo come turista mentre a Milano ho vissuto per qualche anno.

    Ela

    ReplyDelete
    Replies
    1. Questione di gusti. Sicuramante ci sono citta' con piu' fascino rispetto a Glasgow e Milano.

      Delete
  2. "A Glasgow il verde regna sovrano". Parola magica....
    P,S. sono tornato a frequentare il tuo blog :-)
    Un lombardo di pianura

    ReplyDelete
  3. Glasgow mi manca, in Scozia abbiamo fatto solo pochi giorni a Edimburgo.. Non ho mai vissuto a Milano ma se devo esser sincera, non mi ispira proprio.

    ReplyDelete
    Replies
    1. A ma piacciono un po' entrambe. Per motivi ben diversi fra loro.

      Delete
  4. Io sono milanese e ho studiato per 6 mesi a Glasgow. L'inizio in terra scozzese e' stato tremendo perche' si tratta di una citta' non particolarmente bella e dal meteo troppo variabile. Poi pian piano mi ha quasi conquistata con il suo fascino hippie e trasandato. Penso che come tutte le citta' del mondo abbia i suoi pro e i suoi contro anche se a glasgow i contro sono secondo me molto evidenti all'inizio. Poi dipende dai gusti visto che ho amici italiani ai quali e' piaciuta subito e ci vivono tuttora. Ciao!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Glasgow non e' un fiore. Ha pero' fascino.

      Delete
    2. E' vero, il primo impatto con Glasgow è stato come un pugno nello stomaco, ma dandole fiducia mi sono presto ricreduta e mi ha regalato emozioni che altre città esteticamente più 'belle' non mi hanno dato. Non vedo l'ora di tornarci!

      Delete
  5. Non stiamo certo parlando ne' di San Francisco neppure di Roma. Due citta' dove si vive decentemente, ma in quanto a estetica lasciano un po' a desiderare.

    ReplyDelete
  6. Milan l'e' un gran Milan e questo non si discute. Edimburgo e' anche lei molto bella, da cartolina anche se e' una cittadina in confronto a Milano. Glasgow la conosco poco e quel poco che ho visto non mi sembra un granche'. Ciao! Luca

    ReplyDelete
  7. A me di Glasgow piaceva proprio il suo tocco trash, di urban decadence ... Ora la stanno tirando troppo a lucido, ma come una ragazza glaswegian dell'Est End che decide di acchittarsi e i risultati si possono ammirare tutti i sabati sera ...

    ReplyDelete
  8. Sono romano e da romano vi dico che andrei a vivere in Scozia (preferibilmente Edinburgh)anche domani e mollare questa città sudicia e trasandata.... così potrei godermela da turista!

    ReplyDelete

Powered by Blogger.